Morena: “La storia di Margherita mi dà coraggio”

di Morena
Ciao, cercavo informazioni sui purosangue irlandesi e ho letto la tua storia
Da bambina sognavo di avere un cavallo ma non fu possibile, a 20 anni sognavo di fare lezione e ne feci qualcuna…ora a 41 mi ritrovo a fare lezione e ad avere un cavallo…. un purosangue irlandese, appunto.
Arriva dalle corse….. ritirato perché non bravissimo, operato alle ossa del dito di una delle zampe anteriori……destinato a qualche palio….. è arrivato alla mia attenzione. Il suo allenatore, mio amico , me lo ha presentato come cavallo di buon carattere….ed effettivamente è così….ma io di cavalli ne so davvero poco e lui è un giovane stallone. Compirà 4 anni a maggio. Attorno ruota un mondo di gente che “ne sa moltissimo” e sono tutti molto bravi a dire che è bello e subito dopo ad aggiungere che non è il cavallo per me…ok sarà anche così, ma gli sarebbe toccata una triste fine se tutti la pensassimo alla stessa maniera…. io sono convinta che lui possa abituarsi a tante cose piacevoli per lui e per me. Costerà fatica…. ma sarà così impossibile?
Stasera sono davvero pensierosa… io non voglio rinunciare al mio Untouchables. Leggerti nella storia con la tua Margherita mi ha dato coraggio…. grazie.

Un pensiero su “Morena: “La storia di Margherita mi dà coraggio”

  1. lacavallamargherita

    Cara Morena, credo che accogliere un purosangue ritirato dalle corse sia una grande opera di umanità e di amore sincero per gli animali tutti. E’ vero: se tu non l’avessi voluto con te, il tuo bel grigio avrebbe fatto una brutta fine. Non dare retta a chi ti consiglia o sconsiglia. L’unico criterio in cui credo per scegliere un cavallo è quello di incrociare il suo sguardo e…”sentire” se sarà lui o lei il compagno di avventure e affetti.

    Certo, chi fa concorsi, chi aspira a raggiungere traguardi sportivi, chi investe belle cifre sui cavalli, non baserà la sua scelta sullo sguardo e sul proprio “sentire”. Ma se tu cerchi un amico, beh, allora l’unica ad avere diritto a parlare sei proprio tu. Non sarà facile, perché Untouchables è giovane e inesperto. Ma sai bene che quando sentono il tuo amore, anche i cavalli più ombrosi ci si affidano con un’umiltà e una dedizione totali. E con quell’amore cresceranno. In bocca al lupo e mille carezze a Untouchables.

Lascia un Commento