Staminali, l’avventura è cominciata

Fatto. Il viaggio di Margherita nelle staminali è iniziato. Mercoledì 17 febbraio il dottor Polettini ha inoculato alla mia bella bionda così tanto malata la prima dose ricavata da staminali eterologhe di un giovane cavallo, bello, forte e sano.[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=hI0k-SaPGSk]

Lo stesso giorno ho iniziato la terapia di autovaccino con il nosode equine melanoma. Per bocca. Dovrò proseguire per 25 giorni. Giovedì 25 febbraio ci sarà la seconda inoculazione, la prima con cellule staminali omologhe (cioè di Margherita). Poi, credo, una pausa di un paio di settimane.

Il dottor Polettini mi aveva avvertito che avrei visto un po’ stanca la cavalla nei giorni subito dopo la prima terapia. Non è stato così. Anzi. La mia sensazione è che Margherita sia più presente al mondo che la circonda. L’occhio sinistro lacrima meno. Entrambi sono più vivi e attenti. Traspare uno sguardo più sereno e in qualche modo “forte”. Polettini mi ha detto che l’effetto antinfiammatorio della staminali è immediato. Quindi Margherita potrebbe davvero, già ora, essere meno sofferente.

2 pensieri su “Staminali, l’avventura è cominciata

Lascia un Commento