Staminali finite, che succederà ora?

La scorsa settimana Margherita ha finito la sua cura con le cellule staminali. Prosegue invece la somministrazione quotidiana di Lycopodium 12 lm (per aiutare il fegato a eliminare tossine) e di nosode per il melanoma equino.

In questi giorni di primavera ho levato la coperta e mi colpisce, oltre a farmi soffrire, la sua magrezza.

Troppo magra...

Troppo magra...

Ma Margherita mangia sempre con appetito, sia il fieno che l’avena. Ed è attiva. E presente. Il video che ho fatto lo dimostra abbastanza. Non nervosa, direi. Piuttosto presente rispetto al mondo che la circonda.

Il tumore a sinistra, la sede originaria

Il tumore a sinistra, la sede originaria

Il veterinario Marco Polettini mi ha confermato che all’occhio sinistro non ci vede proprio. Ora è visibile anche una piccola lesione. Peccato, qualche settimana fa mi sembrava che avesse recuperato la vista, compromessa sicuramente dal tumore che fa pressione. Nelle foto qui si vede chiaramente la dimensione del tumore e la differenza di quello sinistro (questa è la sede originale) e quello destro (dove è passato nello spazio di un anno).

Il tumore di Margherita, a destra

Il tumore di Margherita, a destra

Ora la terapia si ferma per qualche mese. Se Margherita recupererà vigore, potremmo pensare a un altro paio di inoculazioni di staminali omologhe. Lo vedremo. Per l’oggi, mi chiedo se sia possibile farle recuperare un po’ di muscolatura, magari con un leggero lavoro alla corda visto che non mi sembra il caso gravarle sulla schiena con la sella.
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=IPUduJBMjrM]

Un pensiero su “Staminali finite, che succederà ora?

Lascia un Commento