E’ tempo di tisane

Ogni inverno la mia amica Lisa arrivava da Mister, il suo attempato purosangue, con un bel thermos di tisana. Un bicchierino per lei e un tazzone per lui.

Camomilla

Camomilla

Quando fa freddo i cavalli tendono ad avere meno sete. Dovrebbero bere circa 20 litri di acqua al giorno, ma non sempre succede e il rischio che si disidratino è reale.  Soprattutto per quei cavalli che “lavorano” in maneggio, sudano anche quando fuori c’è la neve e che di acqua al giorno dovrebbero berne fino a 40 litri.

Convincere un cavallo a bere è un’impresa impossibile. Controllare quanto beva altrettanto difficile. Quindi le strade sono due: reintegrare i sali minerali oppure preparagli una bella tazza di tea. Quest’ultima è un’abitudine rara dalle nostre parti, ma molto diffusa in Gran Bretagna.

Come Lisa, con Nina la bardigiana ho preferito la seconda strada. Per la verità è stata lei a scegliere per me. E come spesso succede ce l’ha messa tutta per farsi capire dall’umana compagna. Un giorno, con la neve alta, mi sono portata in campo un thermos con un’ottima camomilla, calda e zuccherata con miele. Nina non mi lasciava in pace. Con il muso mi spingeva e annusava senza sosta. Poi ha cominciato a rampare.

Inverno 2010, Nina con la Piccola Maggy sulla neve

Inverno 2010, Nina con la Piccola Maggy sulla neve

E’ stato dopo cinque minuti di queste scene che ho capito cosa davvero volesse: la camomilla. Ho preso una ciotola, ci ho versato la camomilla, l’ho fatta raffreddare un po’ (i cavalli sono animali ingordi) e poi gliela ho messa sotto il naso. Nina mi ha guardato, ha sospirato e ha immerso il suo musone nella camomilla, aspirandola in pochi minuti.

Allora ho cominciato a informarmi. Su cosa avrei potuto darle e perché. Gli amici scozzesi mi sono stati utili. Oltre alla camomilla, che ha un effetto calmante per tutti, ho preparato tisane di menta piperita, utile per quei cavalli soggetti a piccole coliche. Infusi con dente di leone, un buon rimedio per i cambi di stagione perché disintossica.

Immancabile la rosa canina per rinforzare il sistema immunitario (ma anche per i cavalli anziani con qualche dolore da artrite). Non sono ancora arrivata al lampone. Gli amici scozzesi lo usano per problemi alle alte vie respiratorie e per tranquillizzare i bollenti spiriti di alcune cavalle.

Un pensiero su “E’ tempo di tisane

Lascia un Commento