Archivio mensile:giugno 2012

Nina a dieta

Lo ammetto, forse l’ho nutrita troppo. Oppure l’ho fatta camminare troppo poco. Oppure ancora così doveva andare. Nina lo scorso aprile ha avuto problemi metabolici, di fegato e di reni. E il pareggiatore dice che ha anche le lamine infiammate.

Il bell'occhio di Nina

Il bell’occhio di Nina

Colpa, forse, dell’erba troppo nutriente (pioggia e sole) di questa primavera. Così ho dovuto correre ai ripari.

Erba: per tutto maggio e fino alla scorsa settimana Nina, Piccola Maggy e Stella sono uscite al pascolo solo dalle 7 alle 12. Poi rientravano nel paddock adiacente la capannina.

Poi ho rasato l’erba e ho lasciato aperto il pascolo perché con tutti questo caldo ho notato che camminano tanto di notte e non amano i cancelli chiusi. L’erba sta crescendo poco fortunatamente.

Avena: abolito anche quel mezzo chilo che le davo al giorno (abolito anche per le piccole).

Mele, zuccherini e carote: i primi due sono stati aboliti, le carote diminuite.

Movimento: per una decina di giorni dopo il pareggio quando Nina ha un po’ di dolore evito la sella e camminiamo insieme due volte al giorno intorno ai campi per un totale di 40 minuti. La passeggiata fa bene anche a me.

Medicinali: nessuno. Solo rimedi omeopatici…tanti. 7 al giorno per 5 giorni consecutivi e uno di pausa. Poi altri due a intervalli di tre giorni e di sette.

Ma di questi parlerò in un altro post. Nei prossimi giorni, prometto.

Piccola Maggy se la dorme

E brava piccolina, buon riposo.

Piccola Maggy

Piccola Maggy

A due anni appena compiuti l’ex terribile puledrina ha messo la testa (quasi) a posto. Ora non solo non mi minaccia, ma viene a fare le coccole con gran piacere.

Comunque sia è e resta una ragazza dominante. E’ lei, a due anni e 70 cm di altezza al garrese, che comanda il mio piccolo branco.