Archivio della categoria: Barefoot

La cavalla scalza

Un grande passo. Il 4 dicembre 2006 ho deciso di fare di Margherita una cavalla scalza. Via i ferri che la costringono. Così la sobbattittura le verrà fuori prima e si esaurirà in se stessa. Via i ferri, così potrà stare in paddok anche quando ha piovuto e il terreno diventa melmoso. Viva la libertà. Massimo il maniscalco mi asseconda.Damiano, un appassionato dei piedi scalzi, mi sostiene in questa decisione. Vedrai, mi dice, avrà una migliore circolazione e la schiena le farà meno male. Fra un mesetto le farò pareggiare i piedi e limare. Per qualche giorno camminerà sulle uova, ma poi, sono sicura che sarà felice.L’associazione Barefoot Italia spiega così la scelta di levare i ferri: “La natura fornisce al cavallo selvaggio una struttura meravigliosa e perfetta, frutto di 50 milioni di anni di evoluzione: lo zoccolo. Questo è perfettamente funzionale allo stile di vita che il cavallo conduce allo stato naturale, fatto di lunghi spostamenti (30 — 50 km al giorno in media) alla ricerca di pascoli ed acqua, e non ha bisogno di alcun genere di cura, né soffre di malattie particolari, al contrario di ciò che accadde ai cavalli domestici. La filosofia del barefoot horse nasce da queste semplici osservazioni e mira quindi alla salute del piede, riportando il cavallo ad uno stile di vita più naturale, di cui l’assenza di ferratura e la possibilità per l’animale di muoversi liberamente costituiscono gli elementi più importanti”.