Offri un caffè e sostieni un cavallo

cavalli dell’Aveto grazie al contributo di molti e della onorevole Martini, potranno continuare la loro vita.
Il nuovo rigido intervento della Sottosegretaria Martini sembra avere “convinto” il sindaco di Ne a lasciare che i cavalli non vengano abbattuti. 
Il ministero ha fatto notare che i cavalli di cui si ignora la provenienza e la storia clinica non sono utilizzabili a scopo alimentare, neppure per le scatolette dei gatti…. le uniche soluzioni sono quindi l’adozione o l’abbattimento e l’incenerimento… La comunicazione ministeriale si conclude rammentando che l’uccisione immotivata di qualsiasi animale, è un reato penale punito con la reclusione…
Nel frattempo l’Associazione Onlus Un Cavallo per Amico sta provvedendo al nutrimento dei 9 cavalli che si trovano ‘catturati’ e si occuperà anche della cattura dei restanti cavalli ancora allo stato brado.

Chiediamo collaborazione a tutti per raccogliere fondi per il mantenimento di questi cavalli finchè non saranno destinati alle famiglie adottive e per le eventuali spese veterinarie.
Chi volesse contribuire alla nostra iniziativa può versare la sua offerta su
IT 85P0306932230100000017753
intestato:  Ass Onlus Un Cavallo per Amico (Moneglia)
causale: salviamo i cavalli

Lascia un Commento